Venezia: WiFi, Libero Accesso alla Banda Larga 1 e 2




da AGI.it

(AGI) - Venezia, 3 lug. - Si respira aria di festa a bordo dei vaporetti Actv che trasportano lungo il Canal Grande bloggers e giornalisti italiani e stranieri, in gran parte dotati di miniportatili connessi alla banda larga. Il sindaco Massimo Cacciari e il vicesindaco Michele Vianello non esitano a definire questo 3 luglio 'una giornata storica per la citta' di Venezia'. Oggi infatti e' il 'WiFiDay', una grande festa all'insegna della liberta' di accesso a Internet. "Dedichiamo questa giornata al Consiglio Costituzionale francese - ha detto Vianello -. Mentre nel nostro Paese alcuni parlamentari di centrodestra chiedono restrizioni all'accesso alla rete, proprio quando si sono visti gli effetti della comunicazione in rete per i fatti in Iran, il Consiglio Costituzionale francese, richiamandosi alla Dichiarazione dei Diritti Fondamentali dell'Uomo del 1789, ha stabilito l'ineludibile diritto di accesso alla rete". Da oggi quindi si avvera il sogno di molti navigatori: a Venezia e' possibile accedere a Internet gratuitamente per i residenti e per chi vi lavora, e ad un prezzo 'politico' per i turisti. Si naviga a banda larga su una infrastruttura tecnica di proprieta' del Comune di Venezia, composta da circa 10mila chilometri di fibra ottica. "Sono quasi 10mila i residenti che hanno gia' richiesto la cittadinanza digitale - ha aggiunto Vianello -. La piu' anziana e' Ornella F. nata il 22 febbraio 1915 (94 anni compiti, ndr.).
La piu' giovane, Claudia D., e' nata in un giorno simbolico, l'1 gennaio 2000: e' venuta nei nostri uffici a richiedere la cittadinanza digitale accompagnata dai genitori per la necessaria autorizzazione". L'obiettivo dichiarato dall'amministrazione comunale e' ambizioso. "Negli ultimi anni abbiamo creato una rete di 10 mila km di fibra ottica che utilizzeremo per portare in ogni casa e in ogni azienda dai 20 ai 100 mega - ha sottolineato Vianello -. Oltre a dare a tutti liberta' di accesso, svilupperemo servizi come la telemedicina in modo che le prime diagnosi si possano fare anche sulle isole, faremo sparire le antenne dai tetti per le connessioni televisive, connetteremo tutte le biblioteche civiche alla banda larga e gia' da oggi offriamo servizi interattivi via banda larga a cittadini e visitatori della citta".

Commenti

Post popolari in questo blog

Game of Thrones Serie 7, leak avvenimenti ep 6 - 7

Megavideo senza Limiti

Criminali in Parlamento